• Contributi per l'innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione - prossimamente il bando
  • Bando rinnova veicoli 2019 - 2020
    Contributi per l'acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale
  • Obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici: chiarimenti
  • I love Santa Caterina: raccolta fondi in favore degli operatori
  • Olimpiadi 50&Più: gli atleti valtellinesi portano a casa 9 medaglie
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>

BANDO RINNOVA VEICOLI 2019 - 2020

Contributi per l'acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale

 Domande a partire dal 16 ottobre 2019

Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo di collaborazione per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo (Asse 2 - Attrattività e competitività dei territori) emanano il Bando 'Rinnova Veicoli 2019-2020' in attuazione della Dgr 31.07.2019 n. XI/2089 per incentivare le MPMI a rottamare i veicoli inquinanti,  benzina fino ad euro 2/II incluso e/o diesel fino ad Euro 5/V incluso, con conseguente acquisto, anche nella forma del leasing finanziario, di un nuovo veicolo a zero o bassissime emissioni, ai fini del miglioramento delle emissioni in atmosfera e quindi della qualità dell’aria.

 Beneficiari

Le micro, piccole e medie imprese aventi sede operativa in Lombardia che demoliscono un veicolo con alimentazioen benzina fino ad Euro 2/II incluoso o diesel fino ad Euro 5/V incluso oppure radiano per esportazione all'estero un autoveicolo diesel Euro 3/III, Euro 4/IV o Euro 5/V e acquistano, anche per il trasporto di merci in conto proprio o in conto terzi e anche nella forma del leasing finanziario, un veicolo di categoria M1, M2, M3, N1, N2 o N3 (art. 47, comma 2 lettera c) del D.Lgs. 30/04/1992 n. 285 'Nuovo codice della strada'), in grado di garantiere zero o bassissime emissioni inquinanti.

I limiti emissivi individuati per la presente misura di incentivazione riguardano gli ossidi di azoto (NOx), l'anidride carbonica (CO2) e il PM10. 


Sono escluse dalla partecipazione al presente bando:

-le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli facenti parte della sezione A: AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA della classificazione delle attività economiche ATECO 2007;

- le imprese di trasporto conto terzi, secondo quanto previsto all’art. 3 del Regolamento UE 1407/2013, iscritti al relativo albo.

I beneficiari che effettuano trasporto merci in conto terzi possono richiedere il contributo esclusivamente in regime di esenzione (Reg. 651/2014). 

Caratteristiche dell’agevolazione

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto variabile in base alla categoria dei veicoli, alla classe emissiva e al livello di emissioni prodotte secondo le tabelle seguenti:



I valori riportati nelle tabella da 3 a 6 sono relativi alla classe emissiva EURO 6.
Il valore di emissioni di PM10 individuato è rispettato per tutte le tipologie di motorizzazione appartenenti alla classe emissiva EURO 6.
I valori di emissione di CO2, determinati con il ciclo di guida europeo per le omologazioni NEDC (New European Driving Cycle) sono riportati al rigo V.7 del libretto di circolazione.
I valori di emissione di NOx, determinati con il ciclo di guida europeo per le omologazioni RDE (Real Drive Emission) riferiti all' 'intero percorso' normalmente non sono riportanti nel libretto di circolazione e posso essere reperiti tra i dati di omologazione del veicolo in possesso della case costruttrici raccolti all'interno del Certificato di Conformità (rigo 48.2). 
Le imprese possono quindi rivolgersi ai concessionari per conoscere i modelli dei veicoli incentivabili.
Interventi agevolabili 
Sono ammissibili investimenti per l'acquisto di veicoli per il trasporto di persone o merci (in conto proprio o in conto terzi) di categorie N1, N2, N3, M1,  M2 o M3 di proprietà di mpmi aventi sede operativa in Lombardia, in grado di garantire zero o bassissime emissioni di inquinanti, alle seguenti condizioni:
  • radiazione per demolizione di un veicolo con alimentazione a benzina fino ad Euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso oppure radiazione per esportazione all'estero di un autoveicolo diesel Euro 3/ III, Euro 4/IV o Euro 5/V solo presso concessionario/ venditore
  • applicazione da parte del venditore di uno sconto di almeo il 12% sul prezzo di listino del modello base

La data di acquisto di ogni veicolo rilevabile dalla fatture e la data di immatricolazione devono essere successive alla data di richiesta di contributo. Sono ammissibili solo veicoli nuovi di fabbrica, omologati dal costruttore e immatricolati per la prima volta in Italia. Non sono ammissibili i vicoli a KM0

È ammissibile anche l’acquisto tramite leasing finanziario purché il relativo contratto includa le seguenti condizioni:

  • obbligo delle parti di concretizzare il trasferimento della proprietà del veicolo locato a beneficio del soggetto utilizzatore, mediante il riscatto, alla fine della locazione;
  • il maxi canone di anticipo sia di importo almeno pari all’ammontare del contributo richiesto.

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio.

Presentazione delle domande

Le domande devono essere presentate online attraverso il sito http://webtelemaco.infocamere.it  a partire dalle ore 10 del 16 ottobre 2019 e fino alle ore 10 del 30 settembre 2020, salvo esaurimento fondi.

Ciascuna impresa può chiedere il contributo fino a 5 veicoli (a fronte del medesimo numero di veicoli rottamati di proprietà dell’impresa stessa), presentando 5 distinte domande di contributo

Tipologia di procedura per l'assegnazione delle risorse

Le domande sono valutate in più finestre temporali delle durata di 30 giorni ad eccezione della prima finestra che sarà attiva dal 16 al 31 ottobre 2019. Entro 90 giorni dalla chiusura di ogni finestra temporale saranno note le graduatorie. 

Il contributo è concesso con procedura valutativa “a sportello” con prenotazione delle risorse, in finestre temporali di 30 giorni, secondo l’ordine cronologico di invio della richiesta e con graduatorie da adottare nei successivi 90 giorni dalla chiusura di ciascuna finestra temporale. Il procedimento di valutazione si compone di una fase di verifica di ammissibilità formale (requisiti) e una fase di valutazione tecnica che è effettuata sulla base del criterio di valutazione di sostenibilità ambientale del veicolo secondo dei punteggi di sostenibilità (es. al  veicolo elettrico è attibuito il punteggio massimo 100).

Le imprese in possesso dei requisiti di ammissibilità che abbiano ottenuto una valutazione non inferiore a 40 punti saranno ammesse in base all’ordine cronologico di presentazione della domanda, all’interno di ciascuna finestra mensile.

Gli esiti delle istruttorie (formale e tecnica) effettuate da Unioncamere Lombardia, anche tramite le Camere di Commercio, saranno noti entro 60 giorni a decorrere dalla chiusura della finestra stessa. 

Rendicontazione delle spese e liquidazione contributo

L’impresa deve  presentare la rendicontazione entro 180 giorni dalla data di pubblicazione del decreto regionale di concessione del contributo, salvo richiesta proroga, e comunque non oltre le ore 12:00 del 30 dicembre 2020.

Verificata la correttezza della documentazione presentata e sulla base delle spese effettivamente sostenute, Unioncamere Lombardia anche tramite le Camere di Commercio eroga il contributo entro 90 giorni dalla presentazione della domanda di rendicontazione delle spese sostenute.

Riepilogo date

Dalle ore 10.00 del 16/10/2019 fino alle ore 10.00 del 30/09/2020

Presentazione domanda di contributo da parte dell’impresa (ogni 30 giorni si chiude una finestra)

Entro 75 giorni dalla chiusura di ogni

finestra      mensile       (fatte      salve
eventuali richieste di chiarimenti)

Istruttoria formale e tecnica delle domande di contributo da parte di Unioncamere

Lombardia    e    trasmissione    degli    esiti     a
Regione Lombardia

Entro 15 giorni dalla trasmissione

degli        esiti       dell’istruttoria     da

Unioncamere             a           Regione
Lombardia

Decreto regionale di approvazione della graduatoria delle domande e concessione dei relativi contributi

Entro 180 giorni dal provvedimento di concessione del contributo

Trasmissione    a   Unioncamere    Lombardia

della      rendicontazione      necessaria     per
ottenere l’erogazione del contributo

Entro le ore 12.00 del 30 dicembre 2020

Termine massimo per la rendicontazione

spese     sostenute     (anche     nel    caso     la
concessione del contributo sia avvenuta da meno di 180 giorni)

Entro 90 giorni dalla presentazione della rendicontazione

Istruttoria        della         rendicontazione        e

liquidazione del contributo

Si allega il testo del bando.
Per maggiori informazioni e per la predisposizine delle domande è possibile contattare l'Unione (tel. 0342-533311 - 0342- 5333330 ; mail: bandi@unione.sondrio.it) 
Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2019 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata