• Contributi per l'innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione - prossimamente il bando
  • Bando rinnova veicoli 2019 - 2020
    Contributi per l'acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale
  • Obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici: chiarimenti
  • I love Santa Caterina: raccolta fondi in favore degli operatori
  • Olimpiadi 50&Più: gli atleti valtellinesi portano a casa 9 medaglie
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>

RINNOVO CCNL PUBBLICI ESERCIZI, RISTORAZIONE COLLETTIVA E COMMERCIALE E TURISMO

Informiamo che l' 8 febbraio 2018 Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), Angem (Associazione Nazionale delle Aziende di Ristorazione Collettiva e Servizi vari), Legacoop Produzione e Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative, Agci Servizi, Filcams – Cgil, Fisascat – Cisl, Uiltucs Uil hanno stipulato l’accordo per il primo Ccnl per i dipendenti di aziende dei settori pubblici esercizi, ristorazione collettiva e commerciale e turismo. Come sottolineato da Fipe, si tratta di un nuovo Ccnl indipendente e autonomo rispetto ai precedenti contratti, riservato ai dipendenti delle aziende del fuoricasa italiano. Le parti hanno convenuto che lo stesso sostituisce il precedente Ccnl Turismo del 20 febbraio 2010, rinnovato con accordo del 18 gennaio 2014 solo per i settori alberghi e campeggi. Il Ccnl Turismo del 20 febbraio 2010, infatti, resta valido per i periodi di servizio prestati fino al 31 dicembre 2017.

DECORRENZA E DURATA

Il contratto, fatte salve le specifiche decorrenze previste per i singoli istituti, ha validità quadriennale, decorre dal 1° gennaio 2018 e scade il 31 dicembre 2021, per la parte sia economica sia normativa. Prossimamente ci sarà un incontro delle parti ai fini dell’armonizzazione e della stesura definitiva del testo contrattuale

 

AUMENTI RETRIBUTIVI

È stato convenuto un aumento retributivo della paga base nazionale conglobata mensile a regime per il 4° livello, con relativa riparametrazione sugli altri livelli contrattuali, pari a 100 euro, da corrispondersi in 5 tranches:

  • 25 euro a partire dal 1° gennaio 2018;
  • 20 euro a partire dal 1° gennaio 2019;
  • 20 euro a partire dal 1° febbraio 2020;
  • 15 euro a partire dal 1° marzo 2021;
  • 20 euro a partire dal 1° dicembre 2021.

 

INDENNITÀ DI FUNZIONE

Si ricorda che ai quadri va riconosciuta un’indennità di funzione mensile lorda nelle seguenti misure:

  • Quadro A 75 euro,
  • Quadro B euro 70 euro.

 

SCATTI DI ANZIANITÀ

Ai sensi del Ccnl del 20 febbraio 2010, a tutto il personale spettano 6 scatti triennali per l’anzianità di servizio prestata senza interruzione di rapporto di lavoro presso la stessa azienda. Si precisa che sono confermati gli importi degli scatti in cifra fissa per ciascun livello di appartenenza.

Novità - A partire dal 1° gennaio 2018 la maturazione dei suddetti scatti di anzianità passa da triennale a quadriennale.

Ciò implica che per i lavoratori in forza al 31 dicembre 2017 lo scatto in corso di maturazione manterrà la scadenza triennale e solo a partire dallo scatto successivo troverà applicazione la maturazione quadriennale, mentre per gli assunti dal 1° gennaio 2018 troverà applicazione fin da subito la maturazione quadriennale.


QUATTORDICESIMA MENSILITÀ

Secondo l’accordo, nel calcolo della quattordicesima mensilità non va più considerato l’importo degli scatti di anzianità. Resta, tuttavia, da chiarire se all’atto della corresponsione della suddetta mensilità, i ratei maturati da luglio a dicembre 2017 ricomprenderanno o meno l’importo degli scatti.

 

TFR

Le parti hanno convenuto, con riferimento al periodo 1° gennaio 2018 - 31 ottobre 2021, che gli importi degli scatti di anzianità non concorreranno alla determinazione della quota annua della retribuzione utile al calcolo di tale istituto.

 

ROL

Come stabilito dal Ccnl del 20 febbraio 2010, ai lavoratori spettano permessi annuali retribuiti, comprensivi delle 32 ore per le ex festività abolite, nella misura di 104 ore per i dipendenti dei pubblici esercizi, ristorazione collettiva e alberghi diurni, e di 108 ore per i dipendenti degli stabilimenti balneari.

Novità. A tale riguardo, l’accordo dell’8 febbraio scorso stabilisce per i lavoratori assunti dal 1° gennaio 2018 un diverso trattamento per la maturazione dei permessi: per i primi due anni spettano le 32 ore retribuite per le festività soppresse; per il 3° e il 4° anno maturerà anche il 50% delle restanti ore (36 ore per i dipendenti dei pubblici esercizi e 38 ore per i dipendenti degli stabilimenti balneari), decorsi i quattro anni dall’assunzione competerà il 100% dei permessi contrattualmente previsti per la generalità dei lavoratori.

 

PERIODO DI PROVA

Sono confermate le durate del periodo di prova, espresse in giorni di effettivo lavoro, stabile dal Ccnl del 20 febbraio 2010. Il personale assunto entro 2 anni, con la stessa qualifica, presso la stessa azienda, ove abbia prestato servizio, (superando il periodo di prova) è esonerato dallo svolgere un ulteriore periodo di prova. Al personale assunto fuori provincia che venga licenziato per mancato superamento del periodo di prova, spetta da parte del datore di lavoro il rimborso delle spese del viaggio (andata e ritorno).


TRATTENUTA VITTO

L’accordo dell’8 febbraio, prevede un incremento del prezzo del vitto, da trattenere in busta paga al lavoratore, nelle seguenti misure:

  • 0,20 euro a pasto dal 1° gennaio  2018;
  • 0,20 euro a pasto dal 1° gennaio  2019;
  • 0,20 euro a pasto dal 1° gennaio  2020:
  • 0,20 euro a pasto dal 1° gennaio 2021;

Il lavoratore che non voglia usufruire del servizio vitto per l’anno successivo deve comunicarlo per iscritto entro il mese di dicembre dell’anno precedente. Solo per il 2018 tale richiesta deve essere presentata entro il 31 marzo 2018.




MINIMI RETRIBUTIVI

Pubblici Esercizi e Stabilimenti Balneari validi da gennaio 2018

livello

Paga base

al 31 dicembre 2017

Incremento contrattuale

Paga base

dal 1° gennaio 2018

Contingenza

Totale

QA

1542,04

41,11

1583,15

542,70

2125,85

QB

1392,49

37,12

1429,61

537,59

1967,20

1

1261,54

33,63

1295,17

536,71

1831,88

2

1112,00

29,65

1141,65,

531,59

1673,24

3

1021,85

27,24

1049,09

528,26

1577,35

4

937,75

25,00

962,75

524,94

1487,69

5

849,38

22,64

872,02

522,37

1394,39

6S

798,37

21,28

819,65

520,64

1340,29

6

779,81

20,79

800,60

520,51

1321,11

7

700,05

18,66

718,71

518,45

1237,16



 

MINIMI RETRIBUTIVI

Pubblici Esercizi e Stabilimenti Balneari (aziende minori) validi da gennaio 2018

Livello

Paga base

al 31 dicembre 2017

Incremento contrattuale

Paga base al 01/01/2018

Contingenza

Totale

QA

1536,36

41,11

1577,47

542,19

2119,66

QB

1387,33

37,12

1424,45

537,12

1961,57

1

1256,38

33,63

1290,01

536,24

1826,25

2

1107,61

29,65

1137,26

531,20

1668,46

3

1017,98

27,24

1045,22

527,91

1573,13

4

934,39

25,00

959,38

424,64

1484,03

5

846,28

22,64

868,92

522,09

1391,01

6S

795,53

21,28

816,81

520,38

1337,19

6

776,97

20,79

797,76

520,25

1318,01

7

697,47

18,66

716,33

518,22

1234,35




Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2019 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata