• Contributi per l'innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione - prossimamente il bando
  • Bando rinnova veicoli 2019 - 2020
    Contributi per l'acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale
  • Obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici: chiarimenti
  • I love Santa Caterina: raccolta fondi in favore degli operatori
  • Olimpiadi 50&Più: gli atleti valtellinesi portano a casa 9 medaglie
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


Contributi per l'innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione - prossimamente il bando

La Giunta Regionale ha approvato i criteri attuativi di un bando di prossima pubblicazione rivolto alle imprese storiche e di tradizione iscritte nell'elenco regionale delle attività storiche e di tradizione (cosiddetti negozi storici) 
Il Bando sosterrà:
  • interventi di restauro e conservazione di beni immobiliari, insegne, attrezzature, arredi, macchinari, finiture e decori originali legati all'ttività storica;
  • interventi di sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità dei servizi in un ottica di integrazione tra storicità e modernità;
  • il passaggio generazionale e la trasmissione di impresa per favorire l'inserimento lavorativo dei giovani
  • la valorizzazione delle vie storiche e degli itinerari turistici e commerciali 
Dotazione finanziaria 
La dotazione finanziaria è pari a 2,3 milioni di euro ripartiti in 2 milioni di euro per spese in conto capitale e 300mila euro per spese correnti. 
Agevolazione
L'agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese ammissibili al netto di IVA.
Il contributo sarà concesso nel limite massimo di 30.000 euro mentre l'investimento minimo per accedere alla misura è previsto in 10.000 euro.
Sono ammesse spese in conto capitale per l'acquisto e l'installazione di:
  • allestimenti, attrezzature, arredi funzionali alla riqualificazione dell'unità locale
  • interventi di efficientamento energetico (coibentazione, sostituzione di serramenti, climatizzazione e riscaldamento)
  • spese di realizzazione o rifacimento impianti (elettrico, idrico, termico, di sicurezza ecc.)
  • spese per opere murarie e assimilate funzionali a interventi di riqualificazione, restauro o conservazione
  • Acquisto di software (licenze per programmi e piattaforme e -commerce ecc.)

  • Spese per installazione di connettività dedicata

  • Spese per interventi di restauro e/o conservazione di decori, di arredi mobili storici e/o di pregio, di insegne storiche e/o di pregio, di vetrine di pregio per il fronte stradale, di attrezzi, utensili e macchinari di particolare pregio e/o riferiti a tecniche di produzione tradizionali

  • Acquisto di soluzioni e sistemi digitali per l’organizzazione del back-end

  • Acquisto di soluzioni e sistemi digitali a supporto dell’omnicanalità e per lo sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel punto vendita

  • Acquisto di tecnologie e/o soluzioni digitali per l’integrazione tra saper fare tradizionale e innovazione dei processi produttivi

  • Acquisto e messa in opera, nelle unità locali di svolgimento dell’attività, di allestimenti relativi a progetti finalizzati ad accrescere l’attrattività dei centri urbani e degli addensamenti dei luoghi storici del commercio


Sono ammesse a contributo in conto corrente le spese per:


  • attività formativa, di aggiornamento professionale e manageriale
  • servizi di consulenza (organizzativa, finanziaria, commerciale, tecnica, di comunicazione ecc)

Saranno ammesse a contributo le spese sostenute a partire dalla data di pubblicazione del bando attuativo (bando non ancora pubblicato). 


Procedura 

L'assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di invio della richiesta. L'istruttoria formale e tecnica sarà effettuata da Unioncamere Lombardia.

Il contributo sarà erogato ai beneficiari a seguito della verifica della rendicontazione delle spese sostenute che non potrà essere presentata prima del mese di gennaio 2021.

In allegato la delibera della Giunta di Regione Lombardia


Ulteriori informazioni non appena sarà pubblicato il bando e contattando l'Unione Cts di Sondrio (tel. 0342-533311; bandi@unione.sondrio.it)


Con la medesima delibera 2174/2019 la Giunta regionale ha anticipato al 15 gennaio, solo per l’anno 2020, il termine di presentazione delle domande di riconoscimento che la delibera di Giunta regionale n. 1503 dell’8 aprile 2019 (con cui sono stati definiti i nuovi criteri e le nuove modalità per ottenere il riconoscimento)  ha fissato al 15 febbraio di ogni anno.  
Gli interessati a presentare domanda di riconoscimento di negozi storici sono pregati di rivolgersi all'Unione quanto prima con la consegna della documentazione in tempo utile per presentare la richiesta in Regione (entro lunedì 6 gennaio 2019).


Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2019 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata