• Decreto legge n. 83 del 30 luglio 2020 - Stato di emergenza prorogato al 15 ottobre 2020
  • Nuova ordinanza regionale n. 590 del 31 luglio 2020 - Disposizioni riconfermate fino al 10 settembre 2020
  • Contributo per le imprese del Distretto di Morbegno e la Costiera dei Cech
  • Pubblicato il testo aggiornato del Bando Safe Working: nuovi criteri
  • Anticipo saldi: scelta inopportuna, intempestiva e assurda, del tutto fuori luogo per la nostra realtà
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


Dalla Regione 17 milioni di euro per le strutture alberghiere

Contributo a fondo perduto fino a 200mila euro

Sondrio, 10 luglio 2020 -  È stato pubblicato oggi sul Bollettino ufficiale di Regione Lombardia il Bando a sostegno alla competitività delle strutture ricettive alberghiere (alberghi, hotel, condhotel, residenze turistico-alberghiere e alberghi diffusi) ed extra alberghiere all'aria aperta (campeggi, aree di sosta e villaggi turistici).
Obiettivi: Il bando attua l’azione III.3.B.2.3 - Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell'offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa dell’Asse prioritario III “Promuovere la competitività delle piccole e medie imprese” del Programma Operativo Regionale (POR) 2014-2020 di Regione Lombardia a valere sul Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR). Il bando, in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n. 2786 del 31 gennaio 2020, sostiene progetti di realizzazione e riqualificazione di strutture ricettive alberghiere e strutture ricettive non alberghiere all’aria aperta aventi forma giuridica d’impresa.
Dotazione finanziaria: 17 milioni di euro eventualmente integrabile sulla base della sopravvenienza di ulteriori risorse comunitarie, statali e/o regionali.
Beneficiari: micro, piccole e medie imprese che presso la sede oggetto di intervento esercitano o intendono esercitare l’attività ricettiva alberghiera ai sensi del capo II della legge regionale n. 27/2015 (alberghi o hotel; residenze turistico-alberghiere; alberghi diffusi; condhotele ricettiva non alberghiera all’aria aperta ai sensi del capo V della legge regionale n. 27/2015 (villaggi turistici, campeggi e aree di sosta).
Progetti finanziabili:
  • realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinati all’attività ricettiva e/o delle strutture ed infrastrutture complementari direttamente connesse
  • acquisto e installazione di arredi, macchinari e/o attrezzature anche di carattere tecnologico.
I progetti devono riguardare i seguenti macrotemi del posizionamento strategico regionale (dgr X/651 del 6 settembre 2013): Enogastronomia & food experience; Natura & green; Sport & turismo attivo; Terme & benessere; Fashion e design; Business congressi & incentive.

Spese ammissibili 


a) arredi, macchinari e attrezzature

b) opere edili-murarie e impiantistiche

c) progettazione e direzione lavori per un massimo dell’8% delle spese ammissibili di cui alla lettera b)

d) spese generali forfettarie per un valore del 7% delle spese ammissibili di cui alle lettere a), b) e c) conformemente all’articolo 67 c.1 del Regolamento (UE) n. 1303/201

In caso di opere edili-murarie e impiantistiche la domanda dovrà essere obbligatoriamente corredata da relazione tecnica e da elaborati grafici dello stato di fatto, intermendio e di progetto. È inoltre richiesto che il fabbricato o il terreno interessati da opere edili-murarie e impiantistiche abbiano destinazione urbanistica, compatibile con la destinazione d'uso delle attività ricettive alberghiere e non alberghiere. 
Caratteristiche dell'agevolazione 
L’agevolazione prevista dal bando viene concessa nella forma tecnica di una sovvenzione e verrà erogata a fondo perduto nella misura massima del 50% della spesa complessiva ammissibile. L'investimento minimo richiesto è 80mila euro mentre il contributo massimo ottenibile è 200mila euro
L'intensità d'aiuto sarà quantificata sula base del rapporto tra il contributo richiesto e l'investimento presentato e potrà quindi essere inferiore al 50%. 
Fasi e tempi
La domanda di agevolazione va presentata online dal portale www.bandi.servizirl.it e compilando l’apposita modulistica a partire dalle ore 12.00 del 21 luglio 2020 fino alle ore 12.00 del 15 ottobre 2020L’agevolazione è concessa mediante una procedura valutativa a graduatoria.
La valutazione delle proposte progettuali formalmente ammissibili è svolta da un nucleo di valutazione che valuterà la qualità progettuale, l'impatto del progetto sul beneficiario, la sostenibilità sociale e ambientale del progetto. Per essere ammissibili all’agevolazione i progetti devono raggiungere la soglia minima di 16 punti su 30.
L'elecono dei beneficiari ammessi a contributo sarà pubblicata entro 120 giorni dalla data di chiusura dei termini per la presentazione delle domande (entro febbraio 2021).
I progetti ammessi devono essere conclusi entro 18 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di concessione dell'agevolazione al beneficiario. 
La liquidazione del contributo  potrà avvenire in un'unica soluzione a seguito della conclusione del progetto e della presentazione della relazione finale sull’esito del progetto corredata dalla rendicontazione finale delle spese effettivamente sostenute e quietanzate oppure in due tranche (anticipo pari al 50% dell'agevolazione ammessa a fronte di presentazione di regolare fideiussione bancaria o assicurativa da richiedere entro 9 mesi dalla pubblicazione della graduatoria  e saldo a conclusione dei lavori).
La liquidazione avverrà entro 90 giorni dalla data della rendicontazione.
In allegato il testo intergrale del bando. 
INFO - Per informazioni e/o chiarimenti e per la predisposizione della domanda di contributo è possibile contattare l'Unione (tel. 0342-533311; 0342-533.330 - bandi@unione.sondrio.it)
Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2020 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata