• Commissioni su POS ancora più competitive con Banca Sella per gli associati Federmoda
  • Riunito il Consiglio Generale dell'Unione
    Dura critica alla manovra economica
  • Ecosistema digitale turistico: incontri formativi per gli operatori
  • Bonsu bebè comunale da spendere nei negozi di Tirano
  • L'offerta turistica valtellinese per l'inverno a Skipass Modena
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


DETENZIONE GIOCHI NEI PUBBLICI ESERCIZI - Controlli da parte dei Monopoli di Stato

Informiamo che l’ufficio provinciale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ha in corso una serie di accertamenti presso i pubblici esercizi per verificare la diversificazione dell’offerta di gioco prevista dal Decreto del ministero dell’Economia e Finanze del 27 ottobre 2003.

In sostanza, per effetto di questo decreto, negli esercizi pubblici deve essere presente, in aggiunta agli apparecchi che erogano vincite in denaro (slot machine), almeno un apparecchio da intrattenimento o gioco che consenta esclusivamente la vincita di piccoli oggetti oppure la ripetizione o il prolungamento della partita, quali ad esempio pesche, gru, silverball, calcio balilla, dardi con display, flipper, biliardi con stecca.

Considerate le pesanti sanzioni pecuniarie previste dalla legge (da 500 a 3mila euro), raccomandiamo a tutti gli esercenti che non ne fossero provvisti di fare immediata richiesta al proprio gestore dei giochi di almeno uno degli apparecchi senza vincita in denaro sopra elencati, pagando all’installazione la relativa imposta di intrattenimento.

Per le sale gioco, ricordiamo che il numero delle slot machine non può superare il doppio del numero degli apparecchi di tipologia diversa, come sopra elencati. Anche per questa tipologia di esercizi, è prevista la sanzione pecuniaria per eventuali infrazioni.

Gli uffici dell’Unione di Sondrio (dott. Mauro Romeri tel. 0342 533311) rimangono a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

 

Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2019 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata