• Il ricordo dell'Unione: Renato Sozzani, figura emblematica della nostra Valle
  • Consiglio generale: «Preoccupano i dati sanitari, ma le nostre categorie hanno già dato tutto e non sono disponibili a qualsiasi ipotesi di nuove restrizioni»
  • Sondrio turistica: un percorso da condividere: a novembre le nuove lezioni
  • Ambulanti: rilascio attestazioni annuali
    scadenza 31 dicembre 2021
  • Vademecum green pass nei luoghi di lavoro
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


Energia elettrica - per le piccole e medie imprese passaggio al mercato libero

Dal primo gennaio 2021 per le aziende che a oggi non hanno ancora scelto il mercato libero, ci sarà lo stop al servizio di tutela e il passaggio al mercato libero dell'elettricità.
Microimprese e clienti domestici avranno invece un anno in più di tempo, visto che per loro la scadenza è fissata al primo gennaio 2022.
A disporlo è il Dl “Milleproroghe”, che ha comunque previsto per le aziende che entro fine anno non avranno scelto un venditore del mercato libero per rifornirsi di energia un “atterraggio morbido” nella nuova realtà introducendo il “servizio a tutele graduali”. Per i primi sei mesi del 2021 ad assicurare il servizio sarà il fornitore già in carica, senza dunque interruzione del servizio e alle stesse condizioni contrattuali già esistenti. Dal primo luglio 2021, invece, si passerà alla “assegnazione a regime” e la fornitura verrà assicurata da un venditore scelto attraverso un concorso che si terrà ogni tre anni su base territoriale.
Il “servizio a tutele graduali”, la cui erogazione è definita da una recente delibera dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, rappresenta dunque un servizio ideato per garantire la continuità della fornitura e lasciare il tempo necessario alle imprese per scegliere l’offerta sul mercato libero più adatta alle proprie esigenze. A potersene avvalere saranno le imprese titolari di punti di prelievo connessi in bassa tensione e con un numero di dipendenti compreso tra 10 e 50 e un fatturato annuo tra i 2 e i 10 milioni di euro, o che abbiano almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15kW. Sarà compito del fornitore inviare alle piccole imprese un’informativa dettagliata al momento dell’attivazione del servizio di tutele graduali a regime. Modalità e tempistiche di fatturazione saranno quelle stabilite dall’Autorità di Regolazione.
L’Unione Cts invita le imprese a cercare un'offerta sul mercato libero poiché dispone di tariffe più convenienti, al riguardo si segnala l’interessante strumento messo a disposizione dall'Autorità, il Portale Offerte consultabile a questo link che permette, inserendo dei semplici dati riferiti all'utenza, di avere una panoramica delle offerte proposte dai vari operatori con la possibilità di confrontare la stima di spesa annua. E' interessante anche la funzione che permette di selezionare i soli fornitori di energia rinnovabile. Si tratta di un portale istituzionale, pertanto affidabile e trasparente. 
Per ulteriori informazioni: Ucts Sondrio luca.borzi@unione.sondrio.it – tel. 0342 533311
Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2021 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l. - via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v.
Privacy policy - Realizzato da TelneXt
Area Riservata