• Sintesi nuova ordinanza regionale in vigore dal 7 aprile
  • IL PAGAMENTO DI AFFITTI E FORNITORI DURANTE L'EMERGENZA CORONAVIRUS
  • Approfondimento speciale - Decreto Cura Italia, recenti DPCM e ordinanze regionali: provvedimenti in ambito FISCALE, CONTRIBUTIVO e in materia di LAVORO DIPENDENTE
  • Importante - CURA ITALIA: TESTO INTEGRALE E SINTESI DELLE DISPOSIZIONI
  • L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI
    Sondrio Confidi al Terziaro fornisce un approfondimento sul tema
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI

Sondrio Confidi al Terziaro fornisce un approfondimento sul tema

Le misure adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza in atto hanno avuto un impatto immediato e rilevante sulla gestione finanziaria delle nostre aziende.

In un momento di particolare difficoltà, ormai non solo più nazionale ma globale, è però fondamentale saper valutare e quantificare i flussi finanziari in entrata ed in uscita ed adottare le soluzioni più appropriate per mantenere in equilibrio la liquidità aziendale, anche in un’ottica di priorità.

In questi ultimi giorni sono state definite le prime concrete iniziative a sostegno della liquidità di impresa:

Accordo per il Credito

Firmato da ABI (Associazione Bancaria Italiana) e dalle principali Associazioni di rappresentanza delle imprese, prevede, per i prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020, la possibilità di sospendere il pagamento delle rate per 12 mesi (con riferimento alla quota capitale, ovvero alla parte di capitale rimborsato per ciascuna rata, al netto degli interessi).

In alternativa alla sospensione è possibile chiedere anche un allungamento temporale dei finanziamenti, fino ad un massimo del 100% della loro durata residua.

Decreto “Cura Italia”

Prevede la sospensione, fino al 30 settembre 2020, del pagamento delle rate dei finanziamenti e dei canoni di leasing in essere; è facoltà dell’azienda richiedere la sospensione della sola quota capitale delle rate e dei canoni in scadenza.

E’ inoltre previsto che le linee di credito a revoca, ovvero quelle che possono essere discrezionalmente revocate dalle banche, non potranno essere revocate prima del 30 settembre 2020. 

I prestiti che non prevedono invece un rimborso rateizzato saranno prorogati fino al 30 settembre 2020.

Nel decreto "Cura Italia", oltre a questi provvedimenti, si aggiungono sospensioni contributive e fiscali già attive.

DUNQUE, COSA FARE?   

Questi provvedimenti rappresentano almeno in parte una boccata di ossigeno ed è quindi importante sfruttarli, evitando una rincorsa alla liquidità per tutti quegli aspetti che potranno essere ripresi con più tranquillità fra alcuni mesi.

E PER CIO’ CHE NON PUO’ ESSERE PROROGATO?   
Per le imprese rimangono tuttavia alcune necessità che richiedono quantomeno una provvista finanziaria temporanea, come i pagamenti non differibili di alcune forniture e dei dipendenti.

Sofidi si rende disponibile a fornire la propria consulenza per individuare le eventuali esigenze non prorogabili, quantificare le necessità finanziarie attuali e prospettiche e valutare le soluzioni ritenute possibili e praticabili.

Vi invitiamo quindi a contattarci telefonicamente allo 0342 533330  o a inviarci una mail a info@sofidi.it

Per un confronto più approfondito e diretto la società è disponibile a fissare degli appuntamenti anche tramite videoconsulenze Skype o Google Hangout.

Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2020 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata