• Contributi per l'innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione - prossimamente il bando
  • Bando rinnova veicoli 2019 - 2020
    Contributi per l'acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale
  • Obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici: chiarimenti
  • I love Santa Caterina: raccolta fondi in favore degli operatori
  • Olimpiadi 50&Più: gli atleti valtellinesi portano a casa 9 medaglie
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


Obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici: chiarimenti

Sondrio, 4 ottobre 2019 -  Ricordiamo che il decreto crescita, convertito nella legge 28 giugno 2019 n. 58, ha reintrodotto l’obbligo di effettuare la denuncia fiscale per la vendita e somministrazione di bevande alcoliche a carico dei negozi al dettaglio, dei pubblici esercizi, dei locali di intrattenimento pubblico, degli esercizi ricettivi e dei rifugi alpini (ex licenza UTIF), obbligo che era stato soppresso dalla Legge per il mercato e la concorrenza n. 124 del 2017, in un'ottica di semplificazione.

L'obbligo di denuncia all'Agenzia doganale e della correlata licenza fiscale rimaneva invece in capo a coloro che vendono all'ingrosso o che gestiscono i depositi.


Per effetto della nuova norma, l'obbligo della denuncia fiscale per la categoria di imprese di cui sopra decorre dal 30 giugno 2019 (data di entrata in vigore della Legge n. 58 del 2019), restando comunque soppresso il diritto annuale di licenza previsto dall'articolo 63, comma 2 lettera e), del Testo Unico delle accise.

In merito agli adempimenti da seguire, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha recentemente diramato una circolare che fornisce i seguenti chiarimenti:


  1. 1) Gli operatori che hanno avviato l’attività in data successiva al 29 agosto 2017 ed antecedente al 29 giugno 2019 (vale a dire durante l’intervallo di tempo di esclusione dell’obbligo) hanno la facoltà di consolidare la loro posizione entro il 31 dicembre 2019, presentando all’Ufficio delle Dogane competente per territorio la denuncia di avvenuta attivazione di esercizio di vendita di alcolici comprensiva di marca da bollo, utilizzando un apposito modulo disponibile in fondo all'articolo (Modello di denuncia di avvenuta attivazione esercizio di vendita di prodotti alcolici). A seguito di detta denuncia l’Ufficio delle Dogane provvederà al rilascio della licenza fiscale.
  1. 2) Per gli operatori che hanno avviato l’attività a partire dal 30 giugno 2019, la SCIA presentata allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di competenza vale anche quale denuncia fiscale per la vendita o somministrazione di bevande alcoliche. La SCIA dovrà essere comprensiva di marca da bollo e l’Ufficio delle Dogane provvederà in seguito al rilascio della  licenza fiscale.
  1. 3) Gli operatori già in possesso di licenza fiscale non sono tenuti ad alcun ulteriore adempimento in forza della piena efficacia della licenza in precedenza rilasciata. Tuttavia, gli operatori in possesso delle vecchie licenze rilasciate dall’UTIF Bergamo dovranno presentare la richiesta di sostituzione del titolo autorizzativo, riconsegnando quello già detenuto.

Si ricorda infine che gli operatori in attività da tempo che non hanno provveduto all’adempimento e quindi non sono in possesso della licenza fiscale, dovranno presentare all’Ufficio delle Dogane la relativa richiesta, utilizzando il modello scaricabile in fondo all'articolo ( Modello di richiesta per il rilascio di licenza minuta vendita prodotti alcolici) e disponibilie anche sul sito dell'Ufficio delle Dogane.

Raccomandiamo alle imprese associate di ottemperare agli adempimenti sopra descritti, anche al fine di evitare le pesanti sanzioni pecuniarie (da 500 a 3.000 euro) previste dal D.Lgs. 504/1995.


INFO - Uffici dell’Unione di Sondrio (dott. Mauro Romeri, tel. 0342-533311)




Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2019 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata