• Decreto legge n. 83 del 30 luglio 2020 - Stato di emergenza prorogato al 15 ottobre 2020
  • Nuova ordinanza regionale n. 590 del 31 luglio 2020 - Disposizioni riconfermate fino al 10 settembre 2020
  • Contributo per le imprese del Distretto di Morbegno e la Costiera dei Cech
  • Pubblicato il testo aggiornato del Bando Safe Working: nuovi criteri
  • Anticipo saldi: scelta inopportuna, intempestiva e assurda, del tutto fuori luogo per la nostra realtà
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


Pubblicato il bando Safe Working - Io riapro sicuro. Domande da giovedì 28 maggio

Regione Lombardia ha pubblicato in data 25 maggio il bando "Safe-Working - Io Riapro Sicuro" che concede alle micro e piccole imprese contributi a fondo perduto per la messa in sicurezza delle attività.

Segnaliamo che le tempistiche per partecipare sono ristrette, pertanto invitiamo chi fosse interessato a contattare quanto prima gli uffici dell'Unione Commercio per la verifica dell'ammissibilità e l'eventuale predisposizione dei documenti (Tel. 0342 533311).

Ecco le principali informazioni: 

TEMPISTICHE 

Il bando aprirà giovedì 28 maggio alle ore 10.00. 

La procedura assegna i contributi sulla base dell'ordine cronologico di presentazione delle domande (procedura a sportello). 

Per partecipare è necessario essere in possesso di smart card e l'azienda dovrà essere registrata sulla piattaforma Telemaco (per chiedere una smart card o registrarsi sulla piattaforma Telemaco è normalmente necessaria almeno una giornata lavorativa).

INVESTIMENTO MINIMO E CONTRIBUTO

Il contributo a fondo perduto è in misura pari al 60% per le piccole imprese (con meno di 50 dipendenti) e al 70% per le micro imprese (con meno di 10 dipendenti). ATTENZIONE: è necessario un investimento minimo di 2.000 €.

REQUISITI RICHIESTI

Unitamente alla richiesta andranno trasmesse le fatture elettroniche attestanti l’investimento realizzato, unitamente alle quietanze che attestino l’integrale pagamento delle stesse mediante un sistema tracciabile (preferibilmente bonifici). 

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, che dovranno essere state sostenute successivamente al 22 marzo scorso si dividono in due categorie:

SPESE IN CONTO CAPITALE:

a. macchinari e attrezzature per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali;
b. apparecchi di purificazione dell’aria, anche portatili;
c. interventi strutturali all’impianto di aerazione della struttura, solo se finalizzate al miglioramento della sicurezza sanitaria;
d. interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali;
e. strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio (parafiato, separé, dehors ecc.);
f. termoscanner e altri strumenti atti a misurare la temperatura corporea a distanza;
g. strumenti e attrezzature di igienizzazione per i clienti/utenti;
h. attrezzature, software e/o strumenti relativi al monitoraggio e controllo dell’affollamento dei locali;

SPESE IN CONTO CORRENTE:
i. dispositivi di protezione individuale rischio infezione COVID-19 (es. mascherine chirurgiche o filtranti, guanti in nitrile o vinile, occhiali, tute, cuffie, camici, soluzione idroalcolica igienizzante mani e altri DPI) e , nel limite di 1.000 euro per impresa.
j. servizi di sanificazione e disinfezione degli ambienti, nel limite di 2.000 euro per impresa;
k. strumenti di comunicazione e informazione (cartellonistica, segnaletica);
l. costi per tamponi per il personale dipendente o altri strumenti diagnostici comunque suggeriti dal medico competente, nel limite massimo di 1.000 euro per impresa;
m. spese di formazione sulla sicurezza sanitaria, sulle prescrizioni e sui protocolli da adottare nell’ambito dell’esercizio di attività, nel limite di 2.000 euro per imprese.

ATTENZIONE: tra le spese ammissibili non rientrano i prodotti per la pulizia e l'igienizzazione.

Link al sito regionale per visionare tutti gli allegati

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/imprese/imprese-commerciali/safe-working/safe-working

Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2020 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata