• Contributi per l'innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione - prossimamente il bando
  • Bando rinnova veicoli 2019 - 2020
    Contributi per l'acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale
  • Obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici: chiarimenti
  • I love Santa Caterina: raccolta fondi in favore degli operatori
  • Olimpiadi 50&Più: gli atleti valtellinesi portano a casa 9 medaglie
TUTTE LE INFORMAZIONI IN PRIMO PIANO »
Tutte le news >>
Consulta l'archivio o, per una ricerca più dettagliata, utilizza il 'filtro' che trovi qui sotto scegliendo una sola opzione (categoria, mandamento, tematiche) oppure utilizzandole tutte e tre per una ricerca più specifica.


Categoria


Mandamento


Tematiche


Vendita e somministrazione di bevande alcoliche

Reintrodotto l'obbligo di denuncia fiscale all'Agenzia delle Dogane

Sondrio, luglio 2019 - Il decreto crescita, convertito nella legge 28 giugno 2019 n. 58 ha reintrodotto l’obbligo di effettuare la denuncia fiscale per la vendita e somministrazione di bevande alcoliche a carico degli esercizi pubblici, di quelli di intrattenimento pubblico, degli esercizi ricettivi e dei rifugi alpini (ex licenza UTIF), obbligo che era stato soppresso dalla legge per il mercato e la concorrenza n. 124 del 2017 in un'ottica di semplificazione.


L'Agenzia delle dogane, con Nota del 9 ottobre 2017, aveva successivamente chiarito che l'esonero riguardava tutte le situazioni di vendita dei prodotti alcolici al consumatore finale, a prescindere dalla modalità di commercializzazione, inclusi quindi anche i negozi al dettaglio, i pubblici esercizi e le attività temporanee di vendita all'interno di sagre, fiere, mostre, nonché le mense aziendali e gli spacci annessi ai circoli privati.

L'obbligo di denuncia all'Agenzia doganale e della correlata licenza fiscale rimaneva invece in capo a coloro che vendono all'ingrosso o che gestiscono i depositi.

L'obbligo di denuncia fiscale è stato quindi reintrodotto per tutte le attività che usufruivano dell'esonero a decorrere dal 30 giugno 2019 (data di entrata in vigore della Legge n. 58 del 2019).

Ricordiamo che per tali attività, a decorrere dall’anno è stato comunque soppresso il diritto annuale di licenza previsto dall'articolo 63, comma 2 lettera e), del Testo Unico delle accise.


Ricordiamo inoltre che la denuncia, deve essere indirizzata all'Ufficio dell’Agenzia delle Dogane di Sondrio e ha validità permanente. Per  effettuare la denuncia e ottenere la licenza fiscale o per la comunicazione di variazioni, è a disposizione l’Ufficio delle Dogane o gli uffici di Sondrio dell’Unione.


Infine, precisiamo che le aziende che avevano effettuato la denuncia prima della soppressione dell’obbligo non debbano presentare una nuova denuncia, salvo il caso in cui siano intervenute variazioni nei dati a suo tempo comunicati.

INFO - Gli uffici dell’Unione di Sondrio (dott. Mauro Romeri, tel. 0342-533311)  sono a completa disposizione per fornire ogni altra informazione o chiarimento.

Camera di Commercio di Sondrio Provincia di Sondrio Enti Bilaterali della Provincia di Sondrio Valtellina Regione Lombardia
Copyright©2019 - Sondrio Servizi al Terziario S.r.l.
Socio unico Unione del Commercio del Turismo dei Servizi della Provincia di Sondrio
via del Vecchio Macello, 4/c - Sondrio | Pec: sondrioserviziterziario@legalmail.it
CCIAA Sondrio, C.F. e P.I. 00620410142 - R.E.A. 43882 - cap.soc. 92.962,00 i.v. | Privacy policy
Realizzato da Telnext
Area Riservata